Esordio in campionato alla ‘De Curtis’ per l’Alp Airri Aversa. Dopo la sconfitta subita in trasferta contro il Salerno Guiscards, la squadra allenata da coach Narducci, sabato 3 novembre alle 18.00, affronterà fra le mura amiche il Vesuvio Oplonti Volley. Le aversane dovranno fare a meno di Chiara Di Francesco, infortunatosi a Salerno durante il terzo set. Tanta paura, ma per fortuna solo una fastidiosa distorsione per la schiacciatrice, che comunque non potrà di scendere in campo nel match valido per la quarta giornata di campionato. Coach Narducci punta al riscatto, ma è chiaro che deve fare conti con limiti e potenzialità di una squadra giovane. «A Salerno le ragazze si sono mostrate timide, sicuramente emozionate per l’esordio in campionato, in trasferta, davanti ad un folto pubblico. Alla fine non abbiamo giocato così male e nel terzo set avevamo reagito bene ai due primi parziali persi. Poi c’è stato l’infortunio alla Di Francesco che ci ha definitivamente piegato le gambe. Ora giochiamo in casa, contro un roster che conosciamo poco, ma dobbiamo sfruttare il fattore campo, lottare su ogni pallone, avere il coraggio di rischiare e non demoralizzarci quando sbagliamo». Dello stesso avviso la centrale Maria Grieco, capitano delle aversane in attesa del ritorno di Carmen Gargiulo. «A Salerno non siamo entrate proprio in campo, almeno nei primi due set. L’emozione ha giocato brutti scherzi alle ragazze. Per alcune era l’esordio in serie C, davanti ad un pubblico numeroso. Anche per me è stata la prima volta da capitano, in attesa di Carmen. Le ragazze hanno bisogno di qualcuno che in campo le rassicuri e le incoraggi nei momenti difficili. Ora c’è il match contro il Vesuvio Oplonti Volley e bisogna scendere in campo con la giusta grinta e determinazione».

Comments

0