L’Alp Airri Aversa torna da Baiano con una sconfitta per 3-1 che non ha certo soddisfatto coach Narducci. I progressi che si erano visti nel vittorioso incontro casalingo con Il Vesuvio Oplonti Volley sono evaporati dopo una settimana. Contro l’Asd Primavera è vero che mancavano tre pedine importanti come Gargiulo, Sposito e Di Francesco, tutte posto 4, ma questo non deve essere considerato un alibi. La squadra scesa sul parquet irpino è stata lontana parente di quella vista sette giorni prima. I punteggi dei set lo dimostrano chiaramente. In nessuno è stata superata quota 20. Nel primo ci si è fermati a 17, nel secondo addirittura a 10 (con un parziale di 13-1 per le padrone di casa), nel quarto a 18. Solo nel terzo si è avuta una reazione (19-25 per le aversane), che si è poi dimostrata un fuoco di paglia. Nulla è perduto, sia chiaro, ma da questa sconfitta le ragazze devono imparare che bisogna dare continuità alle prestazioni e alle vittorie, se vogliono raggiungere la salvezza. Quindi, rapido cambio di atteggiamento e di approccio alla gara, a cominciare dal prossimo match contro l’Elisa Volley Pomigliano. È già uno spareggio, quello che sabato prossimo si giocherà alla ‘De Curtis’.

Comments

0