Concretezza e spirito di squadra. L’Alp Airri Volley Aversa mette a segno la quattordicesima vittoria di fila (il 13esimo successo per 3-0) e, grazie anche al passo falso del Cus Napoli a Battipaglia, allunga in classifica portandosi a +4 punti proprio sulla squadra napoletana. Nonostante una prestazione di certo non da ricordare le normanne del presidente Gianni Apicella hanno dimostrato, ancora una volta, di poter chiudere set e partita in qualsiasi momento. Pastena ha lottato su ogni pallone ma nei momenti decisivi è venuta fuori la grinta, la classe e soprattutto la grandissima qualità tecnica e tattica delle ragazze allenate da coach Borghesio.
L’Alp Airri Volley Aversa parte con il freno a mano tirato e Pastena ne approfitta riuscendo a trovare anche un vantaggio di 3 punti (9-6). Coach Nico Borghesio richiama le sue giocatrici in panchina per un discrezionale cercando di riordinare le idee. Al rientro in campo le normanne piazzano immediatamente un break di 6 punti per il 9-12 con il quale si va al time-out tecnico. E da questo momento in poi l’Alp non concede più nulla mettendo a segno un altro break terrificante di 13 punti a 4 chiudendo il primo set 13-25.
Nel secondo parziale subito 4 punti con l’attacco di Mancini, il primo tempo di Rossi, la fast di Nina e l’errore di Pastena. In pochi secondi Aversa è avanti 2-6 ma le salernitane non ci stanno e si rifanno sotto prima di impattare e costringere ancora una volta coach Borghesio a tranquillizzare le proprie atlete con un time-out. Le due formazioni rientrano in campo e Pastena con un servizio vincente riesce addirittura a passare in vantaggio. Ma ci pensa la forte centrale Nina a rimettere le cose a posto con un muro spettacolare nel metro alla schiacciatrice avversaria e quindi con l’ace del sorpasso dell’8-9. Si va punto a punto e al ‘tempo’ l’Alp Airri Volley Aversa ha due lunghezze di vantaggio (10-12) da amministrare. I due punti resistono fino al 18-20. L’errore in ricezione di Pastena permette a Mancini un facile tap-in per il 20-23. Il set si chiude 22-25 con l’errore in attacco della giovane banda salernitana.
Nel terzo set continua ad essere non lucidissima la squadra del presidente Gianni Apicella tanto che rischia seriamente di perdere il set arrivando, dopo una lunga battaglia anche di nervi sul 22-23. A questo punto capitan Gargiulo e compagne capiscono che devono fare l’ultimissimo sforzo realizzando due punti consecutivi che valgono il 22-25 e la quattordicesima vittoria di fila.

Alp Airri

Comments

0