Dodicesima perla dell’Alp Airri Volley Aversa. Davanti al pubblico di casa della ‘De Curtis’ la squadra del presidente Gianni Apicella porta a casa l’ennesimo successo della stagione, ‘impreziosito’ da un brivido nel terzo set che però ha reso ancora più bello l’undicesimo 3-0 della stagione. Questa a volta a cadere sotto i colpi di capitan Gargiulo e compagne è stata la Punto Freddo Xenia Scafati, squadra salernitana che in pratica si è accesa solamente dopo aver perso nettamente i primi due parziali. Ora il campionato si ferma una settimana per lasciare spazio ad un appuntamento storico per la città di Aversa e per la società dell’Alp Airri Volley Aversa. Le normanne infatti nel weekend saranno impegnate per la Final Four di Coppa Campania: ci sarà prima la semifinale con Castellammare di Stabia e poi, in caso di vittoria, la sfida decisiva per regalare al club aversano il prestigioso trofeo.

Tornando però all’ultimo incontro di campionato con Scafati serve sottolineare che l’Alp Airri Volley Aversa non ha avuto problemi di gestione. Coach Nico Borghesio si affida alle sue ‘bocche di fuoco’ e dopo un timido inizio di gara al primo time-out tecnico vede le sue ragazze già avanti di 5 punti (12-7). La Xenia Scafati riesce a piazzare un servizio vincente per il 13-8 ma è in questo momento che l’Alp cambia marcia e traccia un divario non colmabile con le proprie avversarie. Break straordinario di 9 punti (tra i quali l’ace di Gargiulo e la parallela da urlo di Imperato) per il 22-8. La formazione salernitana prova a rendere più dignitoso il match ma ci pensa Salzillo a regalare l’1-0 con un servizio che cade a terra sui 4 metri dove non può arrivare nessuno.

A differenza del primo, nel secondo parziale l’Alp parla subito con la quinta: 5-0 di parziale e ipoteca del set. L’ace di Imperato porta la squadra al time-out tecnico con la bellezza di 7 punti in più delle avversarie. Il muro non perfetto di Scafati regala la doppia cifra di vantaggio (17-7). Con due primi tempi consecutivi della centrale Rossi, servita magistralmente dalla palleggiatrice Migliardo, il set si chiude in pochi minuti sul risultato di 25-11.

Quando sembra tutto fatto, la Xenia Scafati decide di alzare il ritmo sapendo di non avere nulla da perdere. In campo la palleggiatrice Clelia Apicella e l’opposto, gioiello del settore giovanile, Miriam Micillo. Il parziale è molto equilibrato e si va punto a punto. Ci sono scambi molto lunghi e il pareggio persiste addirittura fino all’11-11 ma a ritornare in panchina in vantaggio per il time-out è l’Alp. Sale in cattedra Salzillo con un pallonetto e una parallela d’alta classe ma Scafati non molla e riesce ad arrivare fino al 20 pari. Poi c’è la fast di Rossi, la diagonale ancora di Salzillo e la ‘C’ di Nina che rimettono le cose al proprio posto e chiudono set e gara col risultato di 25-23.

Alp Airri Volley Aversa-Punto Freddo Xenia

Comments

0