Alp Airri Volley Aversa più forte anche della sfortuna. Nonostante le assenze per infortunio di Imperato e Mancini (due titolarissime) la formazione del presidente Gianni Apicella centra l’ennesima vittoria e consolida il primato battendo 3-0 il fanalino di coda del girone Pontecagnano. Come sempre gli spalti sono pieni perché capitan Gargiulo e compagne stanno regalando spettacolo e successi e anche questa volta grandissima pallavolo alla ‘De Curtis’ tra gli applausi di tutti i presenti. Di certo l’avversario non era dei più temibili ma coach Nico Borghesio (nel giorno del suo compleanno) dà dimostrazione, ancora una volta, di saper fare di necessità virtù lanciando nella mischia la giovanissima Micillo che lo ripaga con un’ottima prestazione. Con la diciottesima vittoria consecutiva (ben 17 per 3-0) l’Alp Airri Volley Aversa riscrive la storia perché nessuna squadra, fino a questo momento (almeno negli ultimi dieci anni), era riuscita in un’impresa simile. La corazzata normanna conquista tre punti che per ora permettono di distanziare il Cus Napoli secondo a 7 punti.

Che si potesse trattare di una sfida abbastanza abbordabile lo si è capito subito. L’Alp ha vinto infatti il primo set con Pontecagnano lasciando alla formazione salernitana solamente tre punti. Il capitano Gargiulo infatti non è riuscita nemmeno a passare in prima linea. Da sottolineare in questo parziale che Aversa si è portata prima sul 14-3 e poi ha piazzato un break terrificante (con Micillo in battuta) di 11 punti che ha chiuso il set 25-3.

Nel secondo parziale le normanne hanno abbassato leggermente la guardia anche perché Pontecagnano dimostrava di non poter creare alcun pericolo. Ed infatti al time-out i punti di vantaggio da amministrare sono ‘appena’ 5. Al rientro in campo c’è l’ace di Rossi che sigla il 15-8. Il +7 resiste fino al 17-10 di Nina che supera il muro salernitano con un preciso pallonetto. E poi l’Alp Airri Aversa accelera e quindi il set con un servizio vincente del 25-14.

Sopra 2-0 le ragazze del presidente Apicella cala anche d’intensità e questo ha subito un effetto immediato. E cioè che Pontecagnano addirittura passa in vantaggio anche di due punti sul 7-9. Ci pensa però coach Borghesio a richiamare le giocatrici incitandole a dare il massimo. E ci pensa Nina con una perfetta fast a riportare la contesa sulla parità e poi Gargiulo porta le due squadre in panchina sul 12-11. Si torna in campo e le normanne trovano l’allungo decisivo che poi verrà difeso fino alla fine. L’Alp vince set (25-19) e partita (3-0) e si regala un’altra settimana di sorrisi.

Alp Airri - Pontecagnano

Comments

0