Il futuro dello sport è arrivato: si è alzato il sipario sulla Polisportiva SportWorld Campania. E’ stata ‘svelata’ ieri mattina (1 luglio) nella magnifica cornice della ‘Sala degli specchi’ della Reggia di Caserta, presso la sede dell’EPT, l’associazione sportiva che raccoglie 7 straordinarie realtà vincenti della Campania: Alp Airri Volley Aversa, Pallacanestro San Michele Maddaloni, Progetto Europa Cesa 2000, Quelli del Pattinaggio, Scherma Giannone Caserta, South Beach Academy e Usca Handball Atellana.
Sorrisi, applausi e gioia per una nuova idea di marketing e sponsoring che rappresenta un caso più unico che raro in Campania se non in Italia e che è stata costruita in pochi mesi dal network di professionisti Sport Management Italia (SMI). A presentare il progetto Filippo Mincione, strategy manager di SMI e Presidente di SportWorld Campania: “Il futuro dello sport è nell’aggregazione. Ad oggi la Polisportiva vanta complessivamente già oltre 1200 atleti, 3 palazzetti e 13 tra palestre e altre strutture sportive, oltre che un potenziale di comunicazione enorme: sono numeri destinati a crescere visto che già altre 3 società stanno per aderire ed altre hanno chiesto informazioni. In tutta la stagione ci saranno una serie di eventi in collaborazione con tutte le società. Non sarà solamente marketing e sponsoring ma guardiamo anche e soprattutto ad altro: l’obiettivo sarà quello di garantire il diritto allo sport a quei bambini che non possono permetterselo, infatti già abbiamo avviato con un grande partner un progetto per dare la possibilità di praticare i diversi sport a bambini meno abbienti. Oggi è importante lavorare con i ragazzi e dare loro un’opportunità per un futuro migliore”.
“Sarà realizzato un innovativo piano di comunicazione integrato a supporto della Polisportiva e di tutte le associazioni che aderiscono – ha dichiarato Tullio Caciolli, marketing manager di SMI – l’obiettivo è dare massima visibilità a queste splendide realtà
Mincione ha presentato quindi i partner della Polisportiva SportWorld Campania e cioè l’Unicef Caserta, rappresentata dalla presidente Emilia Narciso, ed il Comitato Nazionale Italiano Fair Play della Regione Campania nella persona dell’avvocato Franco Campana. “Sono felice – ha detto Narciso – perché questa è una iniziativa alla quale ho creduto sin da subito. Dobbiamo abbattere ogni barriera che può negare ad un bambino di fare sport e soprattutto di divertirsi. Manifestiamo l’accoglienza, la lealtà e il coraggio: valori senza i quali tutto questo non avrebbe senso”. “E’ un progetto intelligente quello della Polisportiva – ha detto Campana – e siamo entusiasti di poter affiancare dei professionisti in questo nuovo modo di fare sport. Ci crediamo fortemente e saremo sempre al fianco di SportWorld Campania per promuovere i valori del fair play”.

13581992_1762361944048648_7875543276883139848_o
Poi sono state annunciate le ‘splendide 7’ che, per prime hanno deciso di sposare questo progetto. Il primo a prendere la parola, in ordine alfabetico, è stato il presidente dell’Alp Airri Volley Aversa, società di pallavolo militante in Serie B2, Gianni Apicella: “Abbiamo immediatamente adottato questa iniziativa e con il cuore vogliamo portarla avanti. Ci credo veramente tanto e sono convinto che ci prenderemo delle belle soddisfazioni. Fare squadra è il principio base dello sport e noi con la Polisportiva stiamo esaltando questo valore. Sport è legalità, educazione e formazione. Noi abbiamo un sogno: vogliamo far sorridere centinaia di bambini”. Spazio quindi ad Andrea De Filippo, presidente del San Michele Maddaloni, club di Serie B di basket: “Tra i vari dati che ho apprezzato di questa polisportiva c’è stato uno che mi ha molto colpito: ci sono 1200 atleti dei quali circa il 90% sotto i 18 anni. Immagino quindi la valenza sociale di un progetto di questo tipo in aree come le nostre, troppo spesso martoriate e conosciute per altro. Noi dobbiamo formare i ragazzi che saranno il pilastro della società del domani. La promozione sociale rivolta soprattutto ai più giovani è l’elemento che ci ha spinto ad aderire a questa importante iniziativa. I più bei momenti quest’anno sono stati vissuti da tutto lo staff con il settore giovanile che ci ha regalato straordinari successi. Mi piacerebbe vedere ancora più società legate a questa associazione perché insieme si possono raggiungere grandi risultati”. “La nostra è una realtà credibile – ha affermato Raffaella Galoppo dell’associazione ‘Quelli del Pattinaggio’ – e già questo è un grandissimo risultato per me che sono partita praticamente da zero. Abbiamo resuscitato il pattinaggio nella nostra terra e in due anni abbiamo portato con noi oltre 3200 appassionati. Con noi non pattinano solo bambini o ragazzi ma anche i loro genitori. E questo è magnifico: vedere persone che credono nello sport è fantastico. E con la Polisportiva vogliamo sognare in grande”. A rappresentare la Scherma Giannone Caserta il dirigente e consigliere della Federazione Italiana Scherma Luigi Campofreda: “Vedere così tanti sport insieme è bellissimo. Dobbiamo riuscire a formare i nostri ragazzi per confrontarci con tutti gli atleti d’Italia. Serve, con dignità, affermare quello che siamo. Ci teniamo a far sapere che su questo territorio esistono persone perbene”. Il più abbronzato di tutti al tavolo dei relatori, Simone Ferraro, ha quindi presentato la sua ‘creatura’, la South Beach Academy: “Siamo riusciti a far rivivere il Beach Volley in Campania, uno sport che vive i suoi momenti più intensi d’estate: abbiamo a disposizione ben 7 campi e ci stiamo impegnando affinché ogni lido balneare campano abbia un impianto da gioco ma stiamo anche per inaugurare un’innovativa struttura indoor per giocare d’inverno. Lavoriamo sodo per far conoscere e apprezzare sempre di più il beach volley. E per fare questo ci siamo affidati a professionisti seri e competenti e quindi grazie alla Polisportiva speriamo di crescere sempre di più”. A chiudere la presentazione Francesco Mozzillo dell’Usca Handball Atellana: “La nostra è una realtà in forte crescita e che sta praticamente dominando in lungo e in largo in Campania e che negli ultimi 3 anni ha vinto quasi tutti i titoli provinciali e regionali. Ci stiamo affermando anche in territorio nazionale e presto probabilmente avremo la certezza di accedere alla Serie A2 di pallamano. La Polisportiva è il sistema giusto per crescere: insieme, sono sicuro, riusciremo a conquistare successi che qualche anno fa sembravano impossibili”.

Comments

0