La prima finalista della Final Four di Coppa Campania di Serie C femminile è Rosciano Distribuzione di Sala Consilina. Partita tiratissima quella giocata alla ‘Cimarosa’ di Aversa con il Cus Napoli che ha provato in tutti i modi a vincere contro la corazzata salernitana arrendendosi solamente al tie-break. Rosciano Distribuzione adesso potrà ritornare ad Aversa domani sera per giocare la finalissima alla ‘De Curtis’ contro la vincente di Alp Airri Volley Aversa e Link University Campus di Castellammare di Stabia. Per le napoletane la consolazione di aver onorato la manifestazione nel migliore dei modi.

PRIMO SET. Primo set molto tirato tra Sala Consilina e Cus Napoli. Al primo time-out tecnico sono le napoletane ad essere avanti ma solamente di un punto (11-12). La squadra di Gambardella prova a mettere subito la freccia portandosi sul 14-17. L’allenatore di Sala Consilina, Viggiano, chiama time-out discrezionale ma le cusine riescono ad andare anche +5 (16-21). Ma viene fuori la grinta delle salernitane che riescono ad arrivare fino al -2 sul 22-24. Errore in battuta di Rosciano e set che va alle napoletane che vanno 1-0 sul 23-25.

SECONDO SET. Nel secondo parziale Sala Consilina riesce a partire meglio dimostrando di non essere arrivata per caso alle Final Four di Coppa regalandosi un +5 al time-out tecnico (12-7). Il vantaggio delle salernitane aumenta e la gara diventa più nervosa. Sul 21-15 il tecnico delle cusine, Gambardella, protesta e viene ammonito dal direttore di gara. Questo carica le proprie ragazze che danno il via alla rimonta. Quattro punti consecutivi e 21-19. Break di 4 punti a uno e set che viene vinto da Sala Consilina 25-20.

TERZO SET. Il Cus Napoli sembra accusare un po’ il colpo e non riesce ad esprimere il suo migliore gioco tanto che è sotto al time-out tecnico 12-9. Due punti consecutivi di Sala Consilina anche al rientro in campo (14-9) e Gambardella che chiama time-out discrezionale. Le napoletane con orgoglio provano a reagire portandosi a -3 (16-13) e il tecnico di Rosciano ferma tutto richiamando le proprie ragazze in panchina. Le salernitane riprendono subito il ritmo allungando sul 22-15. E il set scorre veloce chiudendosi 25-18.

QUARTO SET. Parte con la quinta il Cus Napoli con l’intenzione di portare la contesa al tie-break. Subito 3-5 e +4 sul 3-7 che costringe l’allenatore salernitano, Viggiano, a chiamare time-out discrezionale. La sfida si accende e l’opposto Guadagnino si becca un rosso che regala un punto alle avversarie. Ma le napoletane non mollano di un centimetro e si portano 8-12 al time-out tecnico. Il Cus riparte subito forte e si regala il +6 (8-14). Che diventa vantaggio di 8 punti sul 12-20. La squadra di Gambardella non molla di un centimetro e si porta 15-23. Altri due punti consecutivi e contesa che va al tie-break (15-25).

QUINTO SET. Il Cus, sulle ali dell’entusiasmo, riesce a partire col piede giusto e a trovare immediatamente due punti di vantaggio (3-5) che Sala Consilina non riesce a recuperare. Le napoletane vanno avanti di tre punti e poi di quattro sull’8-12. Il tecnico di Rosciano Distribuzione prova la carta del time-out e c’è subito un primo risultato visto che la sua squadra mette a segno due punti consecutivi per il 10-12. Cus Napoli in black out e pareggio (12-12). Si va punto a punto e quindi ai vantaggi (14-14). Ma Rosciano ha grinta da vendere e lo dimostra guadagnando la finale con due punti consecutivi che condannano il Cus Napoli alla sconfitta.

PALLAVOLO ANTARES SALA CONSILINA – CUS NAPOLI 3-2 (23-25; 25-20; 25-18; 15-25; 16-14)

PALLAVOLO ANTARES SALA CONSILINA: Mastrogiovanni, Lobosco V, Mastrogiovanni F, Pagano R, Santangelo (L), Lobosco M, Di Camillo, Pagano, Angone, Grillo, Grillo C, Petrarca. All. Viggiano. Secondo all. Pietrafesa

CUS NAPOLI: D’Alessio (L), Ricciardi, Lubrano, Scalzone, Pichierri, Brillantino, Trimaldi, Pelella, Guadagnino, Cammarota (L2), Ranieri, Russolillo, Cerullo. All. Gambardella. Secondo all. Ferrara

Cus Napoli

Access Token not set. You can generate Access Tokens for your Page or Profile on fb.srizon.com. After generating the access token, insert it on the backend

Comments

0