Il sogno di vincere la Coppa Campania continua. L’Alp Airri Volley Aversa dopo un match tiratissimo vince 3-2 contro la Link University Campus di Castellammare di Stabia e si regala la possibilità di disputare la finale. Un successo di straordinaria importanza perché ottenuto contro una formazione fortissima (capolista del girone B di Serie C femminile) e soprattutto contro quella sfortuna che ha negato alle normanne Carmen Imperato per tutto il match a causa di un infortunio ad inizio gara. Possono sorridere il presidente Gianni Apicella, il tecnico Nico Borghesio e tutti i numerosi tifosi presenti sugli spalti: domani (domenica 31 gennaio) alle 19.30 si può scrivere una pagina di storia di questa magnifica realtà aversana e campana.

PRIMO SET. L’Alp Airri Volley Aversa parte subito forte e prova a mettere subito la freccia. L’ace di Gargiulo e il mani e fuori di Mancini vale il 5-1. Castellammare prova a rientrare e riduce lo svantaggio ma sul 6-4 duro colpo per la società del presidente Gianni Apicella. Si fa male la punta di diamante della squadra, Carmen Imperato, e coach Borghesio costretto a mandare nella mischia Salzillo. Le napoletane capiscono il momento di difficoltà e trovano il pari (7-7). Ma l’Alp dimostra di essere più forte anche della sfortuna macinando gioco e punti. Portandosi +4 al time-out tecnico (12-8). Al rientro in campo ace di Mancini per il 13-8. Entra in tabellino anche Salzillo che con un preciso tocco mette a segno il 14-9. Castellammare di Stabia inizia anche a sbagliare e perde terreno (17-10). Coach D’Auria costretto a chiamare ‘discrezionale’. Ma l’Alp non si ferma portandosi 24-18. Sei set point. Castellammare ne annulla ma non può nulla sull’attacco di Gargiulo che vale il 25-19.

SECONDO SET. Grande equilibrio nel secondo parziale. Si arriva sul 5-5 ma è Federica Nina, con un servizio vincente, a rompere gli indugi e mandare avanti l’Alp Airri Volley Aversa. Ci sono poi tre punti consecutivi che valgono il 9-5. Un piccolo giro a vuoto delle normanne del presidente Gianni Apicella (11-8) e coach Borghesio che chiama time-out discrezionale per far rifiatare le proprie ragazze. Gargiulo ‘stampa’ un diagonale da urlo che vale il 12-8. I punti di vantaggio diventano addirittura 8 quando Mancini si inventa un colpo da fantascienza che va a cadere nei tre metri e vale il 18-10. L’errore in battuta di Matarazzo regala il 20-12 alle ragazze di coach Borghesio. Castellammare di Stabia è molto fallosa e regala punti al club del presidente Apicella che si porta 21-12. Doppia cifra di vantaggio (22-12) quando Mancini tira un diagonale che piega le mani al libero avversario. Errore in battuta e 24-14. Chiude il set la fast straordinaria di Nina che sigla il 25-14.

TERZO SET. Castellammare cerca subito di alzare il muro e di sbagliare meno e il risultato si vede subito perché la contesa scorre sui binari dell’equilibrio fino al 10-10. Il primo tempo di Rossi regala il vantaggio che ridiventa immediatamente pareggio (11-11) sull’errore al servizio della stessa centrale normanna. Al time-out tecnico è avanti Castellammare di una sola lunghezza. Ma l’Alp Airri Volley Aversa ritrova subito lo spirito giusto e passa in avanti con la fast di Nina (14-13). Ma l’equilibrio regna sovrano fino a quando Rossi, con un tocco a rete, regala il +2 (18-16) e poi con un preciso muro il 19-16. Matarazzo ha il braccio caldissimo e riporta la sua squadra sul pareggio (19-19). Il muro riporta avanti Castellammare che poi trova anche il +2 (19-21) su un tocco beffardo da posto 4 che finisce nei tre metri senza che nessuno riesca a prenderla. Borghesio chiama time-out. Attacco out di Gargiulo e ancora Matarazzo per il 19-23. Al termine di uno scambio lunghissimo le napoletane vanno avanti 19-24 con ben 5 set point con il primo che subito chiude il parziale (19-25).

QUARTO SET. L’Alp Airri Volley Aversa soffre gli attacchi avversari e va dietro anche di 3 punti ma ha un cuore grande come una casa e riesce subito a rimontare fino all’8 pari grazie al diagonale di Salzillo e al muro perentorio di Nina. Il capitano Gargiulo si carica sulle spalle la squadra urlando forte tutta la sua grinta con un perfetto mani e fuori. Si va punto a punto. Mancini fa 11-11 mentre Salzillo porta avanti l’Alp (12-11) permettendo alla sua squadra di essere avanti al time-out tecnico. Ace di Rossi per il 14-13. La sfida è avvincente e densa di ottima pallavolo. Le normanne del presidente Apicella riescono ad arrivare 20-18 ma poi una invasione e un attacco di Matarazzo riportano la contesa sul pari. Castellammare va addirittura avanti costringendo coach Borghesio a chiamare time-out. Gargiulo rimette subito le cose a posto prima che un tocco da posto 4 largo di Matarazzo regala il +1 (22-21) che resta fino al 23-22 quando D’Auria chiama time-out discrezionale. Al rientro in campo è 23-23. Due azioni dubbie regalano due punti consecutivi a Castellammare e la contesa va al tie-break.

QUINTO SET. L’equilibrio visto nei primi quattro parziali emerge anche nel tie-break. Ma le normanne iniziano a difendere tutto mettendo a segno un break di 4 punti (6-2). Contro break delle napoletane che si portano ad una sola lunghezza (6-5). Salzillo non ci sta a far pareggiare Castellammare e trova lo spiraglio giusto nel muro avversario (7-5). La doppia della palleggiatrice regala il +3 al cambio campo. Al rientro in campo attacco out (9-5) e Castellammare che chiama ‘discrezionale’. La Link University Campus prova a rientrare (10-7) e Borghesio chiama le sue ragazze in panchina per trasmettere, per quanto possibile, un po’ di tranquillità. Rosso a Micillo e 10-9. Mancini trova il varco nel muro e regala il +3 (13-10). Sul 14-11 l’Alp ha tre palle per andare in finale. Castellammare ne annulla due (14-13) costringendo il tecnico normanno a chiamare time-out. E a chiuderla sapete chi è? Proprio Melina Salzillo che dopo uno scambio lunghissimo trova una parallela da applausi che vale il 15-13 e la finale. Il sogno continua.

ALP AIRRI VOLLEY AVERSA – LINK UNIVERSITY CAMPUS 3-2 (25-19; 25-14; 19-25; 23-25; 15-13)

ALP AIRRI VOLLEY AVERSA: Musella (L),Apicella,  Imperato, Gargiulo, Micillo, Rossi, Nina, Migliardo, Salzillo, Mancini, Vassallo. All. Borghesio. Secondo all. Rotunno

LINK UNIVERSITY CAMPUS CASTELLAMMARE DI STABIA: Troncone, Petrelli, Salpietro, Sammarco (L), Cuomo, Matarazzo, Domestico, Somma, Autiero, Cozzolino, Tomatelli, Di Lorenzo. All. D’Auria. Secondo all. Longobardi.

Alp Airri Volley Aversa vittoria

Access Token not set. You can generate Access Tokens for your Page or Profile on fb.srizon.com. After generating the access token, insert it on the backend

Comments

0