E’ la partita più attesa dell’anno. E’ la gara che tutte le giocatrici vogliono disputare. Tutto il mondo della pallavolo femminile campana, domani alle 19, concentrerà la propria attenzione su Alp Airri Volley Aversa-Link Campus University Castellammare di Stabia. Una sfida che vale una fetta importante di promozione in B2. Basta un dato per spiegare l’evento che si terrà alla ‘De Curtis’ di Aversa: entrambe le formazioni hanno vinto i rispettivi gironi da imbattute. Le atlete dei 2 club non hanno conosciuto, in campionato, il sapore amaro della sconfitta. Sarà grande pallavolo. Straordinario spettacolo in campo e sugli spalti. Si affrontano due corazzate con migliaia di pregi e pochissimi difetti. Per far cadere la palla a terra servirà dare sempre il 100% e in questa finalissima è giusto che sia così: la posta in palio è altissima e non si può sbagliare nulla. Di fronte, divise solamente da una rete, si daranno battaglia le migliori pallavoliste della Serie C femminile e tutte saranno poi pronte, in questo che è uno sport differente, a stringersi la mano al termine del match.

Un motivo di orgoglio per la società normanna rappresentata da un presidente, Gianni Apicella, che sta coltivando il sogno di regalare alla città di Aversa una terza squadra nei campionati nazionali: “Per il secondo anno consecutivo ci troviamo a giocare la finalissima per l’accesso alla B2 ma questa volta non vogliamo fallire l’appuntamento con la promozione. Siamo arrivati, dopo un campionato fantastico, alle sfide più belle, quelle decisive. La nostra squadra, dopo i sacrifici fatti in questi mesi, merita la gioia della conquista della categoria superiore. So perfettamente che i play off sono gare diverse dalle altre ma sono sicuro di una cosa: le ragazze dell’Alp Airri Aversa lotteranno su ogni pallone e ribatteranno colpo su colpo agli attacchi avversari”.

Scambi di grandissima qualità assicurati alla ‘De Curtis’ ma anche entusiasmo alle stelle sugli spalti: “La città di Aversa ama questo sport e sono sicuro risponderà presente a questo appuntamento. Abbiamo una B2 da conquistare e possiamo nuovamente gioire dopo la conquista della Serie A con la Mobilya Aversa. Stiamo portando avanti un progetto importante che qualche anno fa, al momento della nascita, sembrava un sogno. Ora sta diventando realtà e mi piacerebbe che alla ‘De Curtis’ ci fossero anche persone che hanno voglia di dare un senso al futuro di questo sport. I politici che si presenteranno al voto dovrebbero toccare con mano la passione che si vive in palestra. Lo sport negli anni è stato sempre trascurato ed è assurdo andare a giocare in altre città e ammirare impianti all’avanguardia. Ad Aversa si possono fare grandi cose: bisogna solamente volerlo”.

E in conclusione il presidente Apicella lancia un messaggio chiaro alla squadra: “Non dobbiamo avere paura perché sappiamo bene la forza del nostro gruppo. Sappiamo come batterle avendolo già fatto in Coppa. Questo però non significa che partiamo favoriti. Sarà una battaglia lunga e faticosa ma sono fiducioso: grandi atlete, tecnici e dirigenti non possono far altro che conquistare la vittoria”.

Alp Aversa

Comments

0