Si chiama Ketty Vinaccia ed entra di diritto nella storia dell’Alp Airri Volley Aversa. E’ infatti la forte centrale, 186 centimetri di esperienza, il primo colpo per la prima stagione del club normanno nella pallavolo nazionale. Fortemente voluta dal presidente Gianni Apicella, la 30enne è un vero lusso per la categoria. Per Ketty Vinaccia parla il curriculum. Si appassiona alla pallavolo giocando nelle giovanili della Libertas Piano prima di esordire proprio con questo club in Serie C nel 2000. La stagione successiva viene ingaggiata dalla Pallavolo Sorrento prima di disputare il suo primo campionato di Serie B nel 2002/2003 con il Centro Ester Napoli. Dopo un’ottima annata viene chiamata dal Centro Santulli Aversa per indossare una maglia di B1. Vive 5 anni nella città normanna facendosi conoscere per le sue qualità prima umane e poi tecniche. Ma dopo il ciclo aversano torna in terra salernitana per difendere i colori del Volley Scafati. Due stagioni vissute da protagonista con anche una promozione e quindi l’avventura ad Arzano. La sfida parte nel 2010/2011 e si chiude solamente poche settimane fa con una cavalcata vincente conclusasi solamente ai play off promozione per la Serie A2. E ora Ketty Vinaccia si mette nuovamente in gioco decidendo di lasciare la B1 per una categoria inferiore ma a convincerla c’è un progetto che mira in alto: “Non è stato facile lasciare Arzano, una società che mi ha trattato benissimo e con la quale ho vinto tanto. E per questo motivo non posso che ringraziarli. Avevo bisogno di nuove motivazioni anche perché ho anche pensato di smettere di giocare. Quando è ‘nata’ la possibilità di giocare con l’Alp Aversa e di approdare in una società guidata da una persona straordinaria come il presidente Apicella ho subito detto di ‘sì’. Perché è la sfida che cercavo: servirà subito creare un gruppo che sia il più coeso possibile perché il futuro si annuncia vincente”. E’ la prima volta che sarà allenata da Nico Borghesio ma la 30enne si dice “contenta perché mi hanno parlato veramente bene di lui. E’ un grande lavoratore e conosce la pallavolo. Questo è fondamentale. Sono convinta di una cosa: quest’anno ci divertiremo. Non voglio parlare di obiettivi ma con la squadra che ha in mente la società possiamo toglierci parecchie soddisfazioni. E puntare ai quartieri altissimi della classifica”.

Ketty Vinaccia

Comments

0